+39 (338) 3113790 info@ninosurguladze.com

Leo Nucci hace historia con el primer bis en Les Arts

Nino Surguladze at Palau de les Arts Reina Sofía

CRÓNICA DE ÓPERA Leo Nucci hace historia con el primer bis en Les Arts El legendario barítono, a sus 77 años, impresionó por su potente Rigoletto (...) Nino Surguladze (Maddalena) aportó su oscura e ininteligible voz y un convincente dominio escénico y Marco Spotti (Sparafucile) una vocalidad importante y atractiva, muy concentrado en el fiel asesino que tuvo que encarnar. (...)

See More

Diário de Jorge Coli no Festival Verdi de Parma

Il Travatore - Stage - Parma 2018

Último espetáculo. Uma formidável obra-prima, poderosa, atual, que é Attila; ópera de Giuseppe Verdi bastante ignorada, porém. Verdi investiu nela contra a tirania e criou um de seus raros personagens femininos capazes de vencer a opressão injusta dos homens. Odabella é realmente poderosa, à altura do Attila monstruoso, que ela termina por degolar. le-trouvere Nino Surguladze, mezzo soprano nascida na Georgia, com um timbre suntuoso, profundo, excelente atriz, soube encarnar a mais comovente das Azucenas. Ouça-a aqui numa ária de Samson...

See More

LE TROUVÈRE, GIUSEPPE VERDI – TEATRO FARNESE DI PARMA PER IL FESTIVAL VERDI

Nino Surguladze - Il Travatore - Parma 2018

Edizione critica a cura di David Lawton eseguita in prima assoluta. Nel catalogo Verdiano, le Trouvère si colloca come un ibrido a metà strada tra il rifacimento di un precedente lavoro e una semplice traduzione in francese di un’opera in Italiano già eseguita. Nino Surguladze, a dispetto di un volume vocale non eccezionale, è una Azucena infuocata nel canto, raffinatissima interprete di una parte che corre in tutto il registro con sicurezza e spavalderia, forse più a suo agio nella...

See More

Festival Verdi impressioni d’un cronista

LogoADM

L’omogeneità del timbro, la regalità dell’emissione e la ieraticità plastica del personaggio come disegnato dalla regia, hanno reso il personaggio di Azucena la bohémienne, un’altra perla in questo giardino di ghiaccio; il mezzosoprano Nino Surguladze ne è stata l’incarnazione ed ha saputo trarre vantaggio dalla plasticità del personaggio sfruttando appieno le doti canore in cui domina una uguaglianza sonora in tutta l’estensione e dove gli acuti trovano una naturale proiezione senza mai essere pesanti o stridenti, ma appoggiano su un tappeto di morbida...

See More

EL FESTIVAL VERDI DE PARMA PRESENTA „LE TROUVÈRE“, CON ROBERTO ABBADO Y ROBERT WILSON

www.plateamagazine.com

Review by:  Javier del Olivo .. Bravo. Es un lujo contar con Nino Surguladze para el papel de Azucena. Además Wilson transformó a la mugrienta y avejentada zíngara en la madrastra de Blancanieves, realzando la figura y porte de la cantante. Un contraste que también chocaría mucho a los más reticentes con la producción. Vocalmente estuvo impecable, lejos de esas Azucenas que solemos oír, con instrumentos más trabajados y ya no tan pulcros. En cambio Surguladze mostró una frescura que...

See More

Parma, Teatro Farnese – Le Trouvère

Logo Connessi all Opera

Review: Fabio Larovere Uno spettacolo divisivo. C’è chi parla di uno sguardo assolutamente inedito e quindi di una poesia ineffabile su un capolavoro amatissimo dai melomani. E chi invece denuncia la stanca ripetizione di moduli registici sostanzialmente uguali a se stessi da decenni, che nel caso specifico generano un senso di noia. Pubblico – e critica – spaccati a metà sulla nuova produzione a cura di Robert Wilson di Le Trouvère di Giuseppe Verdi in cartellone al Festival che Parma dedica al suo figlio più illustre. Come...

See More

An Italian Festival Presents Verdi on His Own Turf

The Yew York Times

Where else in four days can you see four Verdi operas so rare the most popular one is “Attila”? Operating as part of the Teatro Regio di Parma, the festival — situated in the heart of the northern Italian region where Verdi grew up and returned to build a villa after attaining fame and fortune — appeals to connoisseurs without being esoteric. And, in a triumph for the little guy (Parma is far down on the rank of Italian cities...

See More

Le trouvère, Il trovatore in francese a Parma

il trillo parlante

Verdi, come Rossini e Donizetti prima di lui, guardava alla Francia come un traguardo dell’attività frenetica che aveva intrapreso in Italia. Parigi era la capitale ricca e fastosa dove tutti volevano arrivare, città di numerosi teatri tra cui la famosa Opèra, con i suoi pro e contro: ogni spettacolo montato all’Opèra necessitava di prerogative ben precise, il balletto d’ordinanza e messa in scena grandiosa.Verdi sapeva bene quanto fossero estenuanti le prove e le messe a punto di un’opera a Parigi...

See More